PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La noia uccide

Scure lumache
stanno attaccate al muro,
tenacemente immobili,
viventi fossili
che odorano d'umidità.
Conosco il sapore
della loro tenera carne,
molluschi cornuti e saporiti,
innaffio il muro,
qualcosa si muove,
poi si ferma,
non basta l'illusione dell'acqua
a farli svegliare del tutto.
Le lumache dormono,
forse alcune sono morte.
Non sopporto oltre
la loro statica essenza:
li stacco ad una ad una
dal muro asciutto,
e le lancio lontano,
nell'arida sabbia,
a cercare l'acqua e la vita.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 08/12/2009 19:00
    Particolare!
    Ciao...
  • Kartika Blue il 08/12/2009 09:13
    Hai proprio ragione, la noia uccide, davvero molto particolare, molto bella!!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/12/2009 08:55
    Metafora... molto bella... Salva... diamoci una mossa... nel lontano S lancio... di un risveglio...
  • Patty Portoghese il 07/12/2009 21:37
    Un caro saluto!
  • Anonimo il 07/12/2009 20:32
    No Salvo potevi farle con aglio e prezzemolo... piaciuta
  • Anonimo il 07/12/2009 20:13
    non staccarle mai più... la natura ha mille e mille modi di esserci...
  • Anonimo il 07/12/2009 18:45
    La noia addormenta i buoni sentimenti... apaticamente sonnecchiano dentro di noi invisibili...
    brutta la noia...
    bella descrizione di questo tedioso momento...
  • loretta margherita citarei il 07/12/2009 18:44
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0