username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Agonía

Y tras lenta agonía
el amor que yo sentía
lentamente ha caído
en las redes del olvido.

Pajarillo tras las rejas
pierde el hálito de vida
y el amor desatendido
tristemente languidece.

El árbol que no regamos
nunca jamás florecerá
y sus capullos pequeños
inertes caen al suelo.

Corazón endurecido
de tristeza y de dolor
ha dejado de latir
por su eterno y gran amor.


.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anna G. Mormina il 15/12/2009 19:03
    Maria, questa me l'ero persa... ammetto che, dopo averla letta, per 'recuperare qualche parola non capita', ho letto la traduzione... è una poesia d'amore malinconica, ma nello stesso tempo dolcissima e bellissima... (in privato, ti dirò anche un'altra cosa...)... brava!... un abbraccio e un bacione!
  • Donato Delfin8 il 10/12/2009 15:26
    Piaciuta
  • Anonimo il 08/12/2009 14:16
    Bellissima, brava la conservo
  • Salvatore Ferranti il 08/12/2009 13:16
    bella poesia in lingua originale
  • fabio martini il 08/12/2009 12:37
    be' a mia moglie (che e' spagnola) qui vicino, e' piaciuta... quindi brava da ana isabel. ciao. fm
  • Maria Gioia Benacquista il 08/12/2009 11:57
    ***


    Agonia

    Dopo lenta agonia
    l'amore che sentivo
    è inesorabilmente scivolato
    nelle grinfie dell'oblio.
    L'uccellino chiuso in gabbia
    perde l'alito di vita
    e l'amore trascurato
    appassisce lentamente.
    L'albero senza cure
    giammai potrà fiorire
    e suoi piccoli germogli
    a terra cadono inerti.
    Triste cuore avvilito
    dalla malinconia, dal dolore
    ormai non batte più
    per il suo eterno e grande amore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0