accedi   |   crea nuovo account

senza di te

Ho visto notti senza luna,
notte di tempesta di stelle nascoste
dalle nuvole.
Di sospiri e rumori improvvisi, strade deserte,
profondo buio.
Tappezzano di ferite continue,
eventi infelici…
non ci sono mai state notti
senza un sogno colorato di te
e di un unico sogno, quello che porta il tuo nome.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Rosa Maria Marongiu il 27/02/2014 17:35
    Semplice ma immediata e profonda, anche molto malinconica e dolcissima. Ma lei lo sa?
  • Enrico Ferrini il 25/08/2010 17:53
    Non ci sono mai state notti senza di te... che bello
  • Vincenzo Capitanucci il 16/08/2008 16:07
    Bellissimo colore di Sogno... unico.. nel suo genere... che porta il tuo nome.. Amore...

    Ho visto... la canzone dei Nomadi...
  • terry Deleo il 20/07/2008 23:03
    Guarda anche senza di lui una di quelle notti con cielo stellato, che ti illumina, guardati dentro Pat..
    terry
  • Anonimo il 22/09/2007 22:28
    Spero che le tue notti non siano solo belle quando c'è lui, altrimenti sei messa proprio male, a parte gli scherzi, secondo me la poesia è carina.
  • michele marra il 22/04/2007 10:54
    La poesia per avere un futuro deve tendere all’essenzialità.
    Superiamo il decadentismo con una nuova poetica di ricerca dei termini, di corretta allocazione della parola, di messaggio completo e compiuto, prima nella mente del poeta e poi esteso agli altri.
    La lirica non può essere solo sfogo del poeta, ma messaggio per gli altri.
    Cosa deve fare il poeta? La sua è la ricerca della parola, del termine giusto da inserire al proprio posto, della scultura del “termine” della venatura della parola, come se fosse marmo. Solo così decollerà il nuovo rinascimento della poesia.

    Michele Marra
  • carlo monachino il 17/04/2007 15:55
    molto bella e romantica... complimenti
  • luigi deluca il 19/12/2006 23:21
    prova, invece, a passare una notte, senza la SUA OSSESSIVA presenza, e le notti s'illumineranno di soli e stelle nane, e non saranno più... vane

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0