username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Desiderantes

... perchè io non posso andare
dove si pensa che sia normale
robot in marcia sotto la logica
causa effetto
non ho mai detto
posso restar fermo
dove manca il mare...
... perchè io non posso andare
dove il battito dura per sempre
fra la gente dalla logica
compra-vendita
la mia voce bandita
dentro una sfera
alla deriva...
qualcosa dal centro
non si stacca, ma si attacca
a qualcosa di un altro centro
in legame inscindibile
che per errore
o per terrore
ho reso nemico
al mio cuore.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 30/12/2009 14:46
    Bella, mi piace il tuo modo di scrivere.
  • Aedo il 18/12/2009 00:17
    Mi sono immerso nell'atmosfera poetica e concettuale della tua bella poesia: non si può accettare un un mondo dominato dalla legge robotica di chi bandisce i sentimenti e il cuore... Bellissima composizione!
    Ignazio
  • Donato Delfin8 il 10/12/2009 15:18
    Piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 09/12/2009 11:01
    Bellissima Len... dentro una sfera alla deriva...
  • loretta margherita citarei il 09/12/2009 07:51
    traspare sofferenza, ma ciò la rende intensa
  • nicoletta spina il 08/12/2009 23:32
    Molto bella e sofferta. Mi piace.
    Un sorriso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0