PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Finestre infinitamente aperte in empatia d'Amore

Nella tua grande Smisurata Sensibilità

ad ogni passo
paghi tributo

sulla tua pelle di seta

porti l'inno lacerante
di tutta la tua umana vastissima Tribù

in bruciature di Sole
e geloni di Freddo

ad una divorante luce affamata

di gioiosi pathos Innalzanti

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Kartika Blue il 10/12/2009 09:19
  • Anonimo il 09/12/2009 17:23
    .. bellissima Vincenzo.. la sensibilita si fa carico di tutto.. gioie e dolori
  • Anonimo il 09/12/2009 16:02
    Empatia d'Amore... bellissima Vincenzo... buongiorno!!
  • Don Pompeo Mongiello il 09/12/2009 16:02
    Piaciuta, ben detto.
  • Fabrizio Cipollini il 09/12/2009 13:28
    evocativa, complimenti.
  • giusi boccuni il 09/12/2009 11:43
    eh si...è proprio così... chi è molto sensibile è come se avesse un velo al posto della pelle... conosco questo stato contenitore, trasportatore di umane sensazioni... il fine è appagante, un "gioioso pathos innalzante"
  • francesca cuccia il 09/12/2009 11:09
    Solo con la forza in se stessi, le bruciature passano la luce trionfa, bellissima Vincenzo.
  • Anna G. Mormina il 09/12/2009 11:05
    ... la sensibilità si fa carico delle gioie e dei dolori di tutti coloro che gli sono intorno...
    ... molto, molto bella!... bravo!!!!
  • Antonietta Mennitti il 09/12/2009 10:55
    Molto significativa!
  • Anonimo il 09/12/2009 10:48
    Bellissima Vincenzo. Un caro saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0