accedi   |   crea nuovo account

L'Ultima Cena

La cosiddetta Realtà
è multisfaccettata come un diamante
mille oasi e mille stanze di tortura
ti bacia e fa paura
ci guardo attraverso per cogliervi il riflesso luccicante
nessuno m'aiuta a chiamarmi Uomo
(solo qualche donna)
molti ci sguazzano, a proprio agio in questo letamaio
io stringo i lacci emostatici al Demonio
e gli inietto grammi di metilenediossimetamfetamina
per convincerlo ad amarmi
rischio tutto faccio brutto
faccio l'artista se non va questa intervista
tanto so aprire le scatole di fagioli
sugli angoli appuntiti dei cartelli stradali;
so scrivere; so dove buttano il cibo scaduto i supermercati.
Invento la pista e la trovo tastando
annusando e leccando nel buio le tracce lasciate sui muri
dai poeti gioiosi e dai loschi figuri
è un cane che si morde la coda o è un Serpente Sacro?
Sarà un battito d'ali di farfalla a salvarci?
Morire per abitudine sarebbe disdicevole
mi disseto con calici di sguardi lunghi
proclamiamo la vittoria della frutta su ogni dolcificante
l'orario lavorativo di quattro ore
con pausa caffè e limoncello quello buono
e l'Ultima Cena stasera.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Anonimo il 09/01/2010 14:23
    Durissima! ... E bellissima...
  • Anonimo il 01/01/2010 23:56
    . mi intriga il tuo scrivere.. bella nel guardarsi dentro e anche nel leggere la realta'
    complmenti
  • Marco Ambrosini il 31/12/2009 01:06
    Bella!!!
  • Viky leskj il 24/12/2009 22:11
    COMPLImentiii!!!
  • aleks nightmare il 22/12/2009 18:49
    sempre er mejo...
  • Dolce Sorriso il 18/12/2009 12:35
    senza respiro... senza parole
    bella!
  • Anonimo il 15/12/2009 17:36
    Commento positivo... vedi quello di "speranza". Questa oltre che introspettiva è anche a sfondo sociale. Bravo... sia come poeta che elaboratore di pensieri. Ciao
  • Fabio Mancini il 11/12/2009 21:19
    Sarà un battito d'ali a salvarci! Cioè la nostra capacità di sopravvivere alla realtà, grazie alla fantasia. Fabio.
  • Simone Suzzi il 11/12/2009 19:54
    vi ringrazio!
  • Anna G. Mormina il 11/12/2009 18:24
    ... non ho parole... diventi sempre più bravo!... bellissima!
  • Patty Portoghese il 11/12/2009 18:01
    Dura ma vera, troppo vera... Bravo!
  • Anonimo il 11/12/2009 17:55
    scritta molto bene. Sembra un quadro precisionista di Edward Hopper
  • Anonimo il 11/12/2009 16:11
    La realtà opprime e chi vuole emergere fatica e deve lottare con le unghie e con i denti... e la dignità deve crescere con te sin da piccolo perchè quando cresci nessuno ti aiuta a chiamarti"UOMO"...
    bella poesia Simone, complimenti...
  • Jurjevic Marina il 11/12/2009 15:33
    nessuno m'aiuta a chiamarmi Uomo
    (solo qualche donna)
    Mi sono soffermata.. per dire che sei molto uomo.. e che mi manchi
    Un bacio
  • Anonimo il 11/12/2009 14:44
    bella.. bravo
  • loretta margherita citarei il 11/12/2009 13:40
    incantevole, bravissimo a scrivere verità , complimenti