accedi   |   crea nuovo account

La paura

L'impetuoso vento
Sbatté le alte cime,
Allorché io decisi
Di porre le mie rime.

Quel ramo pesante,
Straziato dal vento
Puntava a Levante
Sempre più flesso.

Un dì, non mi parve vero,
Alla mia finestra m'accorsi
Non restava più segno
Di quel ramo fiero.

Allor'io ebbi paura,
Pensando al mio essere
E al mio destino,

Poiché la Storia divora
E sol di pochi
Lascia le ossa.

 

l'autore Andrea Contenti ha riportato queste note sull'opera

Fano, 18 gennaio 2001


0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Marco Uberti il 13/12/2009 09:40
    E nello spazio di poche generazioni di noi non rimarrà nemmeno il ricordo...
  • Federico Ghillino il 11/12/2009 22:41
    bella
  • Andrea Contenti il 11/12/2009 19:07
    Grazie tantissimo Kartika Blue
  • Kartika Blue il 11/12/2009 18:11
    bellissima!! mi piace tantissimo il finale!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0