accedi   |   crea nuovo account

Riflesso

Mi risveglio...
alla prima secchiata di raggi solari
su un sedile inclinato
in un luogo a me ignoto

l'aria fredda mi scuote
dal finestrino abbassato
si presenta così il nuovo giorno
di un settembre inoltrato

piscio fuori la notte
fino all'ultima goccia
la mia vista è offuscata
mentre volto la testa

e nei vetri dell'auto distinguo
la prima immagine vera...
è un angelo caduto...
vestito ancora da sera

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • alessandra palmas il 04/02/2012 12:55
    Una poesia molto reale, che porta dietro il suo sapore amaro e dolce allo stesso tempo!!! Complimenti, una poesia significativa!!!
  • Anonimo il 14/10/2010 18:43
    Questa poesia fotografa la mia vita di qualche hanno fa.
    Ora è finita.

    Bellissima
    Grazie
  • Anonimo il 10/09/2010 08:24
    ottima fotografia di un disperato sbronzo se non scrivevi "angelo caduto" era perfetta
  • laura cuppone il 27/02/2010 20:56
    romantica...
    piaciuta!
    Laura
  • Anonimo il 12/12/2009 02:11
    mi assopisco con un desiderio nel cuore... mi risveglio con un pensiero nella mente... si riflette nel vetro la mia immagine... poi volgo lo sguardo da un'altra parte e... volo... meravigliosa, davvero bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0