accedi   |   crea nuovo account

Non amo l'inverno

la malinconia
assopita di notte,
appena mi desto,
siede sul letto
della mia anima.
L'inverno mi rende
triste, bigia.
Rimpiango
i giochi d'amore
del sole e della terra,
il mare fuso
con il cielo azzurro,
l'esplosione dei colori,
la musica armonica
della natura,
quei giorni così pieni
di luce,
quei tramonti tanto attesi
per poter sognare e la sera,
sedere fino a tardi
sulla panchina,
a scrivere versi
e parlare con la luna.
Ora tutto tace,
imperla la brina,
la terra,
nel suo morso
tutto gela.
Sogno con gli
occhi di bambina:
non è neve
quel fiocco bianco
che volteggiando lieve
al suolo s 'adagia,
è una farfalla immacolata
che mi porta
il sorriso
della primavera
lontana.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • gianni castagneri il 28/01/2014 17:20
    bella e malinconica! anche io non amo l'inverno, ma c'e' di buono che questo periodo non e' altro che l'attesa della primavera e del rinascere...
  • tabellina il 25/05/2013 07:17
    Che bella! ora non è' più così , vedo la poesia in tutte le stagioni, ma prima anch'io ero preda della tristezza invernale e aspettavo con gioia l'allungarsi delle giornate, e l'alba e i tramonti che rubavano tempo alla notte nella lunga corsa verso l'estate..
  • Strega Orchidea il 23/12/2011 20:45
    Bella, mi è piaciuta molto.
    Nonostante a me piaccia l'inverno sei riuscita a farmi davvero venire una forte nostalgia dell'estate...
  • Anonimo il 13/12/2009 16:24
    bella poesia sopratutto x quello che mi hai trasmesso. brava!
  • fabio amato il 13/12/2009 09:11
    Bellissima
  • Anonimo il 12/12/2009 23:20
    incantato amica mia, di come hai espresso la malinconia che accompagna il freddo momento, ma ormai il buio ha le ore contate, comincia il conto alla rovescia, la clessidra si empie di luce svuotando il nero buio. un abbraccio Salva.
  • Attanasio D'Agostino il 12/12/2009 20:45
    Ciao Loretta,
    la bellezza dell'estate.
    rispecchia in questo tuo,
    non amato inverno.
    un caro saluto Lucia e Tanà.
  • Anonimo il 12/12/2009 15:49
    avvolge l'inverno, il corpo, la mente, a volte anche il cuore... esalta i colori dell'estate passata... il poeta rimane assorto, in silenzio... lui vede il tramonto... avverte le onde giocar coi gabbiani... si lascia persino dal sole cullare, lo inebria il profumo di fiori mai colti... salpa dal porto e viaggia lontano... volge lo sguardo... una farfalle poggiata sul palmo della sua mano... sembra dormire... ecco... per magia... riprende a volare...
    Tu fai tutto questo... tu riesci a far sognare anche quando aleggia la malinconia... tra le tue righe... nel tuo cuore.
    Bellissima, un sorriso.
  • Anonimo il 12/12/2009 15:39
    Fantastica Loretta. In genere preferisco l'inverno, ma questa poesia mi ha fatto rivivere estate dimenticate!
  • Kartika Blue il 12/12/2009 14:21
    immensamente bella!!
  • augusto picci il 12/12/2009 11:52
    la malinconia è una prerogativa del poeta se non ci fosse la prima non si sarebbe neanche il secondo, è un manto che ti aiuta a passar meglio l'inverno, ciao, bacio.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/12/2009 11:25
    Bellissima L'or... negli occhi di bambina... volano... farfalle immacolate... e non è più inverno..
  • Anonimo il 12/12/2009 10:53
    Ed ora arriverà anche la neve... ma di nuova luce investirà il tuo risveglio...
    un bacio Lor e un buongiorno a te...
  • Giuseppe Bellanca il 12/12/2009 10:44
    Un sabato malinconico, domani è un altro giorno la primavera è più vicina...
    Sempre brava cara amica un bacio ciao Lor.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0