PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tegamino d'oro

La libertà sta all'uomo come la predestinazione sta all'animale

da questa pro porzione in funzione evolutiva risulta
l'uomo predestinato è uguale ad un animale libero

capito questo
l'uomo andò in cucina accese la luce prese due uova con grazia dal suo frigorifero funzionante se le fece cuocere liberamente all'occhio di bue con un po' di burro uscendo una volta per tutte con la sua Amata in braccio fuori dal regno animale

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anna G. Mormina il 12/12/2009 22:24
    ... il mondo animale è più libero di quello umano, anche per quanto riguarda l'Amore!
    ... molto bella!!!!
  • Anonimo il 12/12/2009 18:26
    ... quante volte le parole perdono di significato e servono a riempire di niente.. l'arroganza di aver capito
    sputata come verita' assoluta..
    bravo Vincenzo.. una sberla al centro dell'occhio..
  • M. Vittoria De Nuccio il 12/12/2009 16:31
    Genio ed originalità che ti contraddistinguono... BRAVISSIMO!!! Un abbraccione.
  • Anonimo il 12/12/2009 16:26
    troppi uomini non comprendono il senso esatto delle parole... le usano per riempirsi la bocca... come spesso con le uova... per riempirsi la pancia... stupefacente questa tua.
  • Anonimo il 12/12/2009 12:24
    l'uomo è un animale che ha perso da tempo immemorabile la sua libertà ... Ora solo l'illusione, l'occhio di bue... ci osserva...
  • Giuseppe Bellanca il 12/12/2009 10:49
    Geniale! ciao Capitano.
  • alice costa il 12/12/2009 09:39
    una proporzione... un'evoluzione... e poi un'uscita dal regno animale!!!!
    grandiosa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0