accedi   |   crea nuovo account

Il mal minore

Bisogna saper sceglier con sapienza
anteponendo sempre al mal maggiore,
per evitare un danno, il mal minore,
e per la pace della nostra essenza,

decideremo noi in piena coscienza
di rinunciare a un bene, se inferiore,
qualora ne impedisca il superiore
a beneficio della decadenza,

quel mal minore prima menzionato
se lo guardiamo meglio con la lente
altro non è che un bene camuffato

e il bene rifiutato, precedente
senz'alcun dubbio un male rinnegato,
contorto, ma è così effettivamente.

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/03/2014 09:59
    Un buon sonetto con una morale ben evidenziata che dovrebbe far riflettere tanti (ma attento all'ipometro del 1° verso della 2. a quartina).

6 commenti:

  • Anonimo il 30/03/2014 10:00
    Scusa Picci, non è ipometro ma "ipermetro"!
  • Fabrizio Cipollini il 13/12/2009 11:41
    ... sapore eracliteo e misterico...
  • fabio amato il 13/12/2009 11:08
    Bella
  • Anonimo il 12/12/2009 23:25
    è così difficile a volte far capire che si rinuncia ad un piacere apparente per proteggere da un disastro peggiore, a volte non c'è veramente peggior sordo di chi non vuol sentire o forse è solo l'egoismo a farla da padrone... non saprei... in ogni caso le tue parole son veramente sagge... piccole perle di cui farne tesoro... bella, davvero bella.
  • Anonimo il 12/12/2009 19:13
    C'è molta saggezza di vita in questo sonetto, che sembra un pccolo saggio di etica. Bravo!
  • loretta margherita citarei il 12/12/2009 17:37
    filosofica,è così come dici

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0