accedi   |   crea nuovo account

Li innocenti

Pace
lo Erode re
no abe,
ne lo sentir
che a codesto
mondo
uno novo re
venir
in quel de Betlemme.
Posto
pe' du' re
no est,
uccidere
fia dunque
del loco
li bimbi,
che passati
no aber
li du' anni
de vita.
Oh Betlemme,
Betlemme!
Questa scesa
da le stelle
'brattate
te aber
le mani
de lo sangue
de codesti
innocenti,
che a ragion,
martiri e santi
divenir.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Kartika Blue il 14/12/2009 17:05
    veramente bellissime le tue poesie dialettali!!
  • alice costa il 14/12/2009 13:56
    ... sempre splendide..
    bravissimo...
  • Cinzia Gargiulo il 13/12/2009 23:38
    Una bella ricostruzione del racconto biblico della strage degli innocenti.
    Bravissimo!
    Un abbraccio e Buon Natale!...
  • Fabio Mancini il 13/12/2009 12:22
    Graditissima per stile e ricostruzione storica. Fabio
  • Anonimo il 13/12/2009 12:16
    bellissima evocazione della storia di Gesù, due genitori che fuggono per proteggere il figlio da un folle assetato di potere il sangue degli innocenti versato fu condanna per gli aguzzini,, ma bisognerebbe che questi misfatti non succedessero più,
    invece nel mondo nasce sempre Nerone. Buon Natale e tanti auguri Pompeo. Salva.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0