PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io

Amarsi.
Quanto è difficile
accudire il proprio io,
senza violentarlo,
limitandone gli spazi
chiudendolo
in gabbie insonorizzate
incapaci
di sentirne le vibrazioni,
che divenute ansie,
riaffiorano.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/04/2012 11:12
    ... un io
    traboccante
    e dilaniato,
    davvero pregnante,
    complimenti.

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 13/12/2009 16:18
  • Kartika Blue il 13/12/2009 14:44
    difficile accudire il proprio io, verissimo.. poesia molto bella!!
  • Anonimo il 13/12/2009 13:39
    e quanto è difficile non innalzarlo troppo, al punto tale che si prende tutto lo spazio... delirio... disastro... e senti in lontananza l'eco che sovrasta su tutto... io sono... brividi di freddo.
    molto bella, riflessiva.
  • Anonimo il 13/12/2009 12:49
    Sei nei guai... la spirale dell'io ti avvolge pericolosamente..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0