accedi   |   crea nuovo account

Le poesie sul reale cibo corporale

Nella magia
di una pasta
allo zen zero
con o live

digerita
da un corpo principi ante

sparisce
il mondo

commerci alè

Un due tre
nel quarto arto globalizzante il Tutto

Te non ci sarai più

Luce di spleen in dì da unione

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • giusi boccuni il 13/12/2009 20:48
    è bello condividere il cibo e qualunque altra invenzione creativa insieme, quando negli ingredienti ne mettiamo uno fondamentale: l'amore
  • Anonimo il 13/12/2009 19:20
    .. grazie per averla scritta..
  • Anna G. Mormina il 13/12/2009 17:45
    CORREGGO: ... la persona educata a non vedere so SE STESSA, aiuta il prossimo, in qualsiasi modo l'aiuta...
    ... bellissima!... bravissimo!
  • Anna G. Mormina il 13/12/2009 17:43
    CORREGGO: ... la persona educata a non vedere solo SE STESSA, aiuta il prossimo, in qualsiasi modo l'aiuta...
    ... bellissima!... bravissimo!
  • Anna G. Mormina il 13/12/2009 17:42
    ... la persona educata a non vedere so SE STESSA, aiuta il prossimo, in qualsiasi modo l'aiuta...
    ... bellissima!... bravissimo!
  • Anonimo il 13/12/2009 13:54
    nutrire il proprio corpo in armonia con il gusto... assaporare il cibo con l'intensità con cui si dona una bacio... piacere sublime per il corpo e per la mente... volersi bene...
    molto, molto, molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0