PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Arti di pi ovra greca sovra mentale

Gulp
rare fatto
ingoio
cerniere di lampi
Pulp

Pulp
Fiction

avrei preferito
o per arti
senza armi
nei tuoi cavilli cavillosi

baciarti i piedi

non sarà facile
travolgermi

dovrai sedurmi
senza volgari
violenze
nei tuoi liquidi tentacoli rossi

manti de re ligio sa
eroina
dalle cavalcate celesti

le mie i mani
sporche d'inchiostro

danzano in Te
in un magico numero d'oro

strappando
nel mio ultimo settimo velo nero

il luminoso "Mi-ra colo"

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Michele A il 15/12/2010 17:52
    Non avevo mai letto una cosa del genere. È spettacolare...
  • loretta margherita citarei il 14/12/2009 22:05
  • Anonimo il 14/12/2009 19:19
    Molto curiosa. Un uso spregiudicato e libero del linguaggio
  • Donato Delfin8 il 14/12/2009 16:02
    Gulp!
  • Kartika Blue il 14/12/2009 15:58
    sei geniale!! bellissima!!
  • Anna G. Mormina il 14/12/2009 15:14
    "... dovrai sedurmi senza volgari violenze...", tutto avverrà in modo naturale...
    ... quanto mi acchiappa questa frase formata dai tuoi 3 versi... mi piaceee!!!!
  • Anonimo il 14/12/2009 11:38
    una danza meravigliosa e sofferta... un dolce invadere il corpo la mente... sino a spogliarsi completamente... lasciarsi andare senza pudore... paure o reticenze per dar vita ad un'opera sublime... come del mondo antico le meraviglie, opere per sempre... come questa tua, decisamente stupenda. grazie.
  • Patty Portoghese il 14/12/2009 10:25
    Sei inimitabile! Piaciutissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0