accedi   |   crea nuovo account

Addio (Poema di un ragazzo ormai morto)

Addio

Ringrazio la crudeltà delle persone
Ringrazio le emozioni spezzate
Ringrazio i ricordi che cadono nell'oblio

Addio

E alzandosi
Piangendo la sua vita
Stringendo il suo dolore
Andò verso la porta
La porta
Un semplice varco
Fra il muro dell'essere
E la stanza del non essere
Appoggia la mano
Sul ferro di ghiaccio
Perchè ridi?
La porta si spalanca

E

Il nero

Lo avvolse

Addio

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 28/10/2010 21:21
    da essere superiore si ringrazia sempre e ci si congeda. bella
  • loretta margherita citarei il 14/12/2009 21:41
    apprezzata
  • Anonimo il 14/12/2009 11:49
    angosciante nella sua brutale bellezza
  • Vincenzo Scognamiglio il 14/12/2009 11:44
    Bella.
  • Patty Portoghese il 14/12/2009 11:37
    Struggente, versi da leggere.
  • Anonimo il 14/12/2009 11:04
    .. e il nero lo avvolse.. addio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0