username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Abcd

Lettere, prima mezzo di comunicazione
poi sottile ed infimo strumento di compiacimento
celle vuote in cui imprigionoamo la nostra vita
tante combinazioni, tante trappole deleterie
che afferrano e soffocano
l'essenza degli eventi..
Lettere in... lettere per!
Tutta l'esistenza è codificata in lettere
che scivolano via di bocca in bocca..
Una mia A è una tua A
Una mia B è una tua B
Abcd
Niente più rimane

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 26/06/2011 16:26
    Combinate tra di loro possono arrecare pace o scompiglio, nella lettura generano immagini e nell'ascolto pensieri... Ottimo, piacevole e originale
  • Anonimo il 19/04/2010 11:32
    Tema originale per una poesia. Complimenti!
  • vera di giovannantonio il 31/03/2010 21:49
    Grazie a tutti
  • Paola Reda il 08/02/2010 17:02
    È proprio vero che la stessa parola non ha per tutti ha la stessa valenza.
    Dalla parola nasce un concetto e poi un'interpretazione. E via con la danza di fraintendimenti.
    vera e bella
  • Vincenzo Capitanucci il 07/01/2010 07:42
    Afferrano e soffocano... l'essenza degli eventi...
    Bravissima... Vera...
    Di Ci... Ab... del linguaggio... mi compiaccccio...
  • Ettore Smith il 15/12/2009 21:08
    l'uomo è come lettere, prestabilisce il proprio carattere
  • loretta margherita citarei il 15/12/2009 15:25
    originale
  • Salvatore Ferranti il 15/12/2009 10:13
    carinissima questa poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0