accedi   |   crea nuovo account

L'uomo di lei

Il nero tende all'apparente magrezza delle sue gambe.
Nero che risalta le grandi scarpe. Piccoli piedi?
La quadratura del viso suo all'occhio mio curioso intriga.
Cos' a da dire? Cosa d'ascoltare!
L'uomo di lei: misteriosa apparenza dolceamara.
Lei di lui: questa è anche apparenza.
Lui di me: fantasia suscitatami dal suo aspetto nero.
Me di lui: grande immaginazione.
Bianco il vino che indossano i nostri corpi
E fa gusto il retrogusto siciliano che offro a gli ospiti in casa.
Piacere mio.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti: