username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ali Spezzate

Quiete mattutina
la natura sonnecchia,
l'aria è frizzante
negli umidi campi.

Rimbombano colpi
sordi, laceranti
trema il firmamento
sussulta il casolare.

Il volo di uccelli
interrotto all'istante
pallottole selvagge
fucili scoppiettanti.

Ali spezzate
corpi sanguinanti
cadono a terra
privi di speranze.

Note di guerra
echeggiano nell'aria,
sinfonia di morte
note dolenti.

Si tinge di rosso
la fresca rugiada
giace a terra inerte
una bestiola incauta.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/12/2009 21:21
    ottima piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 16/12/2009 13:01
    Bellissima Maria... trema il firmamento... sussulta il casolare... quanto è vero..

    Eppure il referendum per abolire la caccia... l'avevamo vinto... da quel giorno.. non ho più votato... lasciando la politica... ai politicanti...
  • Salvatore Ferranti il 16/12/2009 11:33
    BELLISSIMA, come sempre le tue poesie. c'è tristezza in questa, ma anche speranza...
    un abbraccio
  • Donato Delfin8 il 16/12/2009 10:40

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0