username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A modo mio

In questa notte fredda
mi chiedo adesso e ancora
per quanto dovrò attendere
un gesto e una parola

soffia il vento gelido
al di là della montagna
ma il mare si infrange sullo scoglio
e mi riscalda

i tuoi occhi
affilati come lame
i tuoi silenzi oscuri
come perverse trame

e ancora resterò
prigioniera in questo oblio
per quanto dovrò ancora
soffocare il mio io

da quanto tempo attendo
nei giochi e negli sguardi
che una carezza arrivi
ma tu non te ne accorgi

allora sto al tuo gioco
e mi sporco anch'io
mi vuoi sudicia e perversa
sei sicuro
o sono io...
che forse riuscirò a farti amare
a modo mio?

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2010 19:50
    Se la persona che attendi amplifica la tua essenza, il tempo impiegato per trovarlo non sarà mai abbastanza. Se al contrario hai soffocato il tuo io più intimo, allora hai atteso sicuramente troppo. Il mio modesto parere è che le persone possono sicuramente cambiare per amore, mantenendo però l'ossatura dell'essenza spirituale al riparo da ogni variazione. Quanto si può cambiare prima che sia troppo tardi e ritrovarsi come un'altra persona? Il limite, nel tempo che scorrere sul filo dell'amore, viense sempre più spostato in alto...
  • Aedo il 16/12/2009 23:42
    Momenti d'introspezione, per ritrovare il senso del vivere. Bella poesia!
    Ignazio
  • Anonimo il 16/12/2009 21:53
    bellissima... quanta determinazione... quasi mi spaventa... sono decisamente d'accordo con Kipling..."giocarsi tutto e poi se... ricominciare con gli utensili consunti a ricostruire...", ci vuole coraggio nella vita... diversamente si rischia di rimanere brulli... piano piano ci si inaridisce... e tu in questa bellissima poesia di coraggio ne trasmetti tanto.
    Grazie.
  • Anonimo il 16/12/2009 21:20
    Credo che in amore nessuno dei due possa in qualche modo cambiare l'altro, per quanto a volte ci si provi... certo sarebbe bello modellarci un amore su misura come si fa con il vestito dal sarto... ma non è così... l'eterno scambio tra il saper donare e il saper ricevere se non sta in equilibrio crea tristi scompensi, angoscie, delusioni, illusioni.
    L'amore è anche sofferenza... se così non fosse.. non sarebbe amore.
    Auguri Alfonso
  • francesca cuccia il 16/12/2009 20:52
    Bella
  • loretta margherita citarei il 16/12/2009 20:46
    piaciuta
  • Federico Ghillino il 16/12/2009 19:52
    bella davvero, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0