accedi   |   crea nuovo account

Palma su palma è il bacio dei Palmieri

Ancora un "Gong!"
mi sembra udire
a scandire
l'inesorabilmente
andare.

Freddo cuore,
non c'è albore
aldilà dell'orizzonte,
cosa miri, non c'è!

Dove? Non so.
L'ho mai saputo?
Non so.
Intanto mi son detto:
andiamo!

Quanto è bello baciare,
sondare ogni regione
e l'unicità
d'ogni emozione
acciuffare.

Io son fuoco,
- profondo assaporare -
il fuoco non ascolta la ragione,
ma la ragione sa sopire il fuoco
a lungo andare.

Se c'è,
gentile è l'errore,
io la chiamo
forse ciecamente:
"dedizione."

Dubbio, dubbio,
ascolterò?
"Gong!"
l'ho già udito,
uffa, andiamo!

:'(

A caduta libera
patito gioia e goduto dolore,
ho fatto e farò,
ad altri il grigiore,
a te ancora un frammento d'amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 17/12/2009 17:53
    Un gran bel saggio di bravura.
    Complimenti!
  • danilo il 17/12/2009 09:17
    Complimenti, il tuo modo di scrivere mi porta a pensare ad epoche passate. Ciao, ciao.
  • loretta margherita citarei il 17/12/2009 09:03
    molto apprezzata, originale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0