PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perno

L'armoniosa musica cerca di superare gli indifferenti faraglioni
che asseragliano il libero fluire delle onde
arginando pure quelli con le animose percezioni...
benevoli sensazioni squilibrano le sporche ronde.

Di fonda notte, disturbano il dormire dei barboni
e quei "legaioli" temono ancora le resistenti "fronde",
che incessantemente bloccano le repressive istituzioni...
l'acqua scorre di più: forse supereranno le laterali sponde.

Si ferma la meschina vita di chi sa solo accettare,
sospende in aria la speranza dei poveri malati,
i peccati ingannano i potenti, rettilineo giù per l'inferno;

Riprende lo stesso respirare, di chi sa solo lottare,
dove fu il destino di quelli che sono stati?
Si abbandona il sogno di una famiglia... e del suo perno.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/05/2013 18:23
    ... molto particolare
    apprezzata specie
    per la chiusa,
    complimenti...

3 commenti:

  • Anonimo il 02/05/2011 16:27
    Splendida
  • Anonimo il 17/12/2009 20:02
    Speranza in un domani che faccia del valore familiare il nuovo perno dell'esistenza. Bella.
  • loretta margherita citarei il 17/12/2009 19:54
    ottima ricca di valori ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0