username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fra destino e libertà la carta degli Amanti

Quando la vita iniziò a sorridere falsamente

la morte mi strizzò un occhio
Ammiccante

da eterno romantico mi innamorai subito del suo bel viso oscuro

Lei desiderosa d'Amore mi dette appuntamento sotto l'orologio di una torre taroccata

senza perdere tempo corsi verso di lei
attraversando un ponte fatto d'arcobaleno e di nebbie

per la fretta non vidi un bastone inciampai sbattendo la testa contro un pi l astro

Quando mi rialzai non ebbi più memoria di dove stavo andando
vidi solo sotto di me lo scorrere di un fiume

Lei è li
io vago
fra la notte delle stelle

sicura del suo fascino mi aspetta falciando in un sorriso raggi di luna ad occhi chiusi

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Nicola Saracino il 18/12/2009 23:15
    Un dolcissimo senso del comico.
    Ciao Vince. Nicola
  • Anna G. Mormina il 18/12/2009 15:44
    ... quanti crucci, difficoltà da risolvere... e poi tanto 'lei' alla fine, è lì che ci attende...
    ... bellissima!!!!
  • Anonimo il 18/12/2009 15:35
    Davvero bella bravo ciao.
  • Anonimo il 18/12/2009 14:03
    la vita svela dei roseti le spine e spesso punge... l'illusione... un miraggio che spesso poi distrugge...
    molto, molto bella.
  • Dolce Sorriso il 18/12/2009 13:35
  • Salvatore Ferranti il 18/12/2009 10:09
    bravissimo vincenzo... da cinque stelle...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0