PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per gioco

al mattino camminando
compagna è la mia ombra
con il giaccone e il cappello
che sembra una marionetta
si allunga sulla strada
balocca con le colonnine sul mare
lungo il confine della terrazza Mascagni
si tuffa se mi ergo al parapetto
anche se l'acqua ora è tanto fredda

dialoga con me sulle cose del mondo
passo dopo passo mi è vicina
ad ogni svolta intorno mi gira
mi confido a lei come fosse
specchio della mia anima
silente e discreta sempre
custode nella lunga memoria
di tutti i miei averi oggi
mi sorride e le sono grato
le prometto come i bimbi fanno
che un giorno le parti ci scambieremo
per gioco camuffando

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 21/12/2009 02:02
    ho camminato a fianco della tua ombra.. le ho dato un pizzicotto quando al suono della tua promessa l'ho vista come un bimbo gioire... ora non è ancora il tempo per divenire l'ombra di se stesso... quell'ombra che sfiora il cuore quando si pensa a chi non si può più accarezzare, se non... solo con il pensiero..
    Molto bella, dolce, melanconicamente tenera.
  • Maurizio Cortese il 18/12/2009 21:44
    Immaginifica, con la bella chiusa dello scambio delle parti.
  • Anonimo il 18/12/2009 21:31
    Molto bella, curata e pensata ogni parola in un abbraccio celato di solitudine e di gioco.
    Auguri Alfonso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0