accedi   |   crea nuovo account

Protezione

Se a un palmo dal tuo naso vedrai la nebbia
sarò io che oscurerò il cammino impervio.
Se davanti un mare calmo sentirai il vento
sarò io che ti sussurrerò di stare serena,
un giorno la mia barca ti trasporterà
in quell'immensa distesa sconosciuta.
Se nell'inferno più buio schioccheranno
ancora di più le fiamme luciferine,
sarò io che ti riscalderò dal freddo
della solitudine.
Tutto questo sarà realtà
solo se distoglierai lo
sguardo dalle futilità,
abbandonandoti al leggero scorrere
della rugiada sui rovi.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • angela testa il 26/03/2011 18:11
    Splendida la chiusura... dolcissima...
  • laura cuppone il 12/03/2011 13:31
    proteggere
    nella solitudine
    e dai suoi fantasmi
    ...
    piaciuta!
    laura
  • nicoletta spina il 19/12/2009 23:49
    Dolce e intenso il tuo voler proteggere con amore.
    Bello farne poesia di intenti con immagini suggestive ed efficaci.
  • Anonimo il 18/12/2009 23:46
    la vedo in piedi con sguardo accigliato... l'anima che discorre con la mente... e prima di andarsene e tornar nelle sue stanze... si gira la guarda oltre l'apparenza le sussurra... sei tu... prigione, prigioniero e carceriere... io attendo... a volte rumorosamente... altre in silenzio... attendo...
    Bellissima.
  • Anonimo il 18/12/2009 21:34
    Mi piace, nella sua inquieta solitudine tante promessa in una sola, ti proteggero ovunque.
    Auguri Alfonso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0