PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giudici noi

Mi chiedi perché?
Perchè siamo fatti di carne oltre ad avere un anima,
ammesso che esista.
Non credi?

Perchè siamo fatti di muscoli e tendini e vene e sangue,
il nostro eterno tormento tra mente e cuore ci mostra solo l'inferno.
Non credi?

Perchè il paradiso o l'inferno esiste solo qui, ora, lo creiamo noi.
Non credi?

Perchè siamo noi a decidere, non esiste nessuno che ci giudica.
Non credi?

Ora io chiedo a te, perché quando sentiamo una sensazione che nasce da noi, da dentro, dalle viscere, e non dalle "solite" seppur belle e apprezzabili emozioni che ci danno le barche nel mare o il prato o un bellissimo tramonto, perché la uccidiamo?
Ascolto il tuo respiro...

Siamo degli assassini credimi. La vita o Dio o chi per lui, ci risparmia tanto dolore, ci fa morire una volta sola.
Noi... giorno per giorno. Perchè?
Respiro il tuo respiro.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0