accedi   |   crea nuovo account

Rimango qui

rimango qui
oggi che devo partire dal paese pientino
lasciando nel bosco di Porciano
il mio pensiero
fra le vie sterrate che si snodano
si congiungono
curvano e scendono
con il cielo tinto di verde nuovo
i viottoli dell'acqua piovana
il parlare fra loro degli uccelli
al ritmo dei colori
dei rumori naturali
dei silenzi che invadono l'anima
facendoti apparire meno dolente
la china degli anni
più lontana la prepotenza degli uomini
l'agglomerato dalle automobili deformato

rimango qui
anche quando non sarò più
con il mio spirito
la mano nella mano di mia madre
a correre per le vie sterrate
e per sentieri in fila camminando
di frutta degli alberi poi della campagna
come da piccolo nutrirsi
della fonte rocciosa dissetarsi
del sole la luce su ogni cosa riflessa
e cadenzar nelle ore
il tempo e la fatica
nell'abbraccio
della natura e dell'amore materno
che ricongiunge il figlio ora canuto
dopo la terrena esperienza
di felicità
in armonia con l'universo

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/01/2014 04:36
    Molto apprezzata, complimenti.

4 commenti:

  • Anna Maria Russo il 27/12/2009 09:09
    Il tuo cuore rimane nei posti dove bambino hai trascorso momenti felici... molto bella
  • Donato Delfin8 il 21/12/2009 21:25
    Belle riflessioni.
    Buone Feste
  • Anonimo il 20/12/2009 21:43
    in quel cielo tinto di verde rimane impresso un tuo sospiro, indelebile nel tempo... come nel tuo cuore per sempre rimarranno questi ricordi che oggi ci hai donato in poesia... molto, molto bella. Grazie.
  • loretta margherita citarei il 20/12/2009 16:28
    bella descrizione, auguri

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0