username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il circo

I bambini sono accorsi,
le madri, preoccupate, dietro,
a cercare di fermarli.
Il piazzale è tutto un movimento,
la polvere si alza e si fa nebbia,
ruote, carri, automobili e furgoni,
ingombrano il parcheggio.
Una folla sempre più numerosa
applaude l'arrivo del circo,
l'arrivo delle sue nuove diavolerie.
Lo spettacolo è ancora lontano.
Bisognerà montare il tendone,
preparare le piste,
dar da mangiare alle belve,
sistemare i palchi,
abbigliarsi da clown,
da trapezista e da domatori.
I bambini sapranno aspettare,
saranno le madri a tenerli a bada.
Sarà un gran divertimento,
con tutte quelle scimmie
che montano cammelli,
e i leoni che mangiano gli spettatori.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • blackwhite blackwhite il 18/02/2010 09:51
    Mha! nn mi convince.
    piuttosto elementare.
  • Anonimo il 21/12/2009 22:07
    Ma il circo dovrebbe essere senza animali... allora si che sarebbe un bel divertimento!
  • Anonimo il 21/12/2009 22:06
    Ricordo le sensazioni d'attesa quando si aspettava... mi hai fatto ricordare dei bellissimi momenti.. grazie...
  • loretta margherita citarei il 21/12/2009 22:03
    ironica, sarcastica, piaciuta
  • Anonimo il 21/12/2009 21:32
    i bimbi son sempre impazienti... sono ancora piccoli e già voglion divenire grandi... per fare l'astronauta.. il pilota o il dottore... le giovani adolescenti della mamma "soffiano" i rossetti... le mamme osservano e tremano... sono ancora freschi i loro graffi nel cuore...
    bellissima.
  • Antonietta Mennitti il 21/12/2009 20:29
    Hai illustrato la reale atmosfera che si crea all'arrivo di un circo. I bimbi felicissimi e che fremono e le madri che si accingono a calmare la curiosita' e l'entusiasmo dei propri figli. Che vita spericolata e' quella circense!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0