accedi   |   crea nuovo account

Che freddo

Che fridd!
Maronna mia, che fridd!
Meno dieci,
ma che stamm in Siberia?
Pare ca tutt'a neve do munno
s'è dat'appuntamento
pe congelà o Natale.
Però, è nu spettacolo.
Na scenografia
ca manc'o meglio Architetto
puteva crià.
Sarrà,
però che fridd.
Manc'o riscaldamento
me riesce a scarfà.
Me sò n'dustato
comme o Baccalà.
Mò me spoglio e me cocco;
la mia metà s'è
già cuccata,
trov'o lietto ascarfato.
Me metto... sott sott...
Sperammo però,
ca sentennes'abbracciata
nun capisce na cosa pe nata.
Cu stù fridd
a forza chi mmà dà.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Ezio Grieco il 06/01/2010 22:45
    .. iniziamo il nuovo anno...
    ... grazie Patty, Vincenzo, Filippo, Lorettina, Anna Maria, grazie e tantissimi auguri per un felicissimissimissimo 2010!!!!
    mike
  • Anna Maria Russo il 30/12/2009 13:37
    divertente specie l'ultima parte
  • loretta margherita citarei il 22/12/2009 15:44
    già tieni o fridd figlio do o sole, bella maike baci
  • Anonimo il 22/12/2009 15:29
    Divertentissima! 1 saluto
  • Vincenzo Scognamiglio il 22/12/2009 12:08
    Anche tu napoletano in terra lombarda? Comunque disagi a parte è vero, uno spettacolo magnifico.
  • Patty Portoghese il 22/12/2009 10:54
    Carinissima in questo dialetto per me familiare! Ahahha, auguri di Buon Natale!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0