username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ll'ammore

È 'nzisto 'o juorno
senza cchiù 'a raggiòne
arravoglia 'o penziero nata vote
e comme a 'na criatura annur'
m'accumpagna sola
dint' a stu màre verde

Follia è ll'ammore
'de suonne sénza fine
quanno me sceto
scumpar' amprèssa
ogn'allicuòrdo
lassanneme surtànt'
sta vòglia ancora e te sunnà.


'nzisto=insistente
arravoglia = abbindola
'annur = nuda
scumpar' = svanire
amprèssa = in fretta
lassanneme = lasciandomi
surtànt' = soltanto
sunnà = sognare
allicuòrdo = ricordo

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 09/01/2010 14:46
    Brava Maddalena, La tua lingua è già una poesia ma tu aggiungi il colore di un'anima sensibile.
  • Anonimo il 26/12/2009 19:44
    Bella molto... apprezzata complimenti
  • loretta margherita citarei il 22/12/2009 14:16
    ottima brava auguri
  • Patty Portoghese il 22/12/2009 11:49
    Quanto amo questo dialetto! Stupendissima!
  • Vincenzo Scognamiglio il 22/12/2009 11:44
    Bella, complimenti.
  • Aedo il 22/12/2009 11:34
    Bella poesia: le note mi hanno aiutato ad apprezzarla pienamente.
    Buone feste.
    Ciao
    Ignazio
  • Salvatore Ferranti il 22/12/2009 11:32
    che bella questa poesia in dialetto... bravissima... auguri di buon natale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -