username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perle nel silenzio

Sento nei miei occhi il mio morire
in uno stillicidio di sangue
che mi corrode l'anima,
tra memorie di dolore che fluiscono
e non mi lasciano più vivere.
No sono più mare ormai!
Soltanto piccola medusa morente
alla deriva dei lidi,
barca abbandonata sull'arenile,
dalla carena distrutta
dopo la tempesta,
tremulo bagliore di luna
per sbaglio caduto sulla baia.
Ora nel silenzio rarefatto
senza parole,
dai lavacri dell'anima,
sgorgano perle di lacrime
a lavare il mio disincanto
e il mio peccato,
in un tempo senza domani
dove il fragile Ruben
non ha più sale per lenire le sue ferite,
disperato, solo, dimenticato,
frammento inutile di nulla
tra frammenti di niente!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Ruben Reversi il 16/01/2010 12:57
    Un grazie sentito dolce francesca!
    Ruben
  • francesca morosi il 16/01/2010 12:26
  • Ruben Reversi il 24/12/2009 10:12
    grazie dolce karen... un augurio
    di rinascita per me...
    tvb. Ruben
  • karen tognini il 24/12/2009 09:35
    bella... veramente, amare totalmente, poi soffrire... ma poi rialzarsi, sempre... nuovi soli splenderanno!!!
  • Ruben Reversi il 22/12/2009 20:32
    un grazie salvatore e a te dolce barbara... ruben
  • Anonimo il 22/12/2009 17:33
    dall'anima sino al cuore sale il dolore... sgorgano perle... un tempo era amore... e mentre ti consumi dentro, continua a sorgere l'aurora... tramontare il sole... il tempo solitamente amico non lenisce le ferite... forse un bagliore di luna porterà sollievo alla piccola medusa sofferente... forse si trasformerà in stella e sarà del mare la più bella...
    Bellissima, anche se struggente, un sorriso.
  • Salvatore Ferranti il 22/12/2009 17:02
    poesia triste ma molto bella, auguri di buon natale,
    un abbraccio
    salvatore
  • Ruben Reversi il 22/12/2009 16:08
    grazie giacomo. Ruben
  • Anonimo il 22/12/2009 16:05
    Sembra un momento di pessimismo ma non ci credo... sei troppo bravo per non trovare una strada. buon viaggio, Ruben.
  • loretta margherita citarei il 22/12/2009 15:09
    ottima ma molto dolorosa, forza ruben, il dolore è maestro, insegna sempre qualcosa,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0