PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lancillotto

Sono un cavaliere, sono un cavaliere,
ho davanti un'allegorica lancia in resta,
arresto il cavallo con un colpo alle reni
e faccio passare la mia dama di corte.

Sono un cavaliere e tu sei la mia Donna,
sei la maestà, la regalità da servire:
sorridi tra il rossore, abbassi le tue luci,
incedi ancora col tuo passo di Regina.

Siamo all'entrata della biblioteca.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0