PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tracce

le tracce del mio passato
che ha cerco dentro di me
le parole, le strade fatte
io fragile colpo di vento
io come un aquilone dentro il buio
lascio sempre ricordi
di cose pure, di libertà
dentro il tempo
la scritta del mio nome
come un solo pensiero che nasce e non finisce
un sorriso dei giorni
che mi hanno visto
piangere. parlare, amare
donare le lacrime del cuore
io come un suono che
non si perde tra i suoni del silenzio
come neve in estate che non cade
ed ora che
anche il sorriso cade
nei passi del mondo a me intorno
cerco di scovare, riempire
un attimo di tempo che sia ancora mio
io che varco soglie infinite
di pensieri, io che ora qui
semino parole perchì
un tempo lontano vorrà legermi
o girandosi con lo sguardo
verso un attimo già lontano
mi porgerà la mano
e guiderà il suo
ricordo
o colorerà
le tracce del mio passato

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Isaia Kwick il 04/04/2010 03:11
    M'immagino l'aquilone nel buio, come un treno avvolto dall'oscurita' di una galleria non illuminata, il suono del fischio del treno che chiede aiuto, ma il silenzio rumoroso, inevitabile l'impatto con il buio, fertile momento per varcare soglie infinite di pensieri. Very GUD!
  • Anonimo il 25/12/2009 11:55
    Bella piaciuta augurissimi
  • antonio castaldo il 25/12/2009 10:53
    molto bella! c omplimenti!
    ... e poi auguri di buon natale.
  • loretta margherita citarei il 25/12/2009 10:45
    ottima super auguroni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0