PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lastre infrante nel covile

Dirimpettaio della Luna,
o impavido sognatore
scavalchi la ragione,
trafiggi le ingiustizie!
Ti cauteli avvolto
nell'infinita sciarpa.
Del plenilunio sorseggi
la luce, di nascosto,
mentre la dura corteccia
del faggio, consunta dalla bruma,
si sfalda incancrenita!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • mariella mulas il 19/06/2007 13:56
    È difficile commentare la tua splendida poesia, l'immediata emozione è nell'amarezza che pervade il tuo scritto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0