username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

O mia terra

O mia terra impenetrabile e fragile natura
fermati un istante solo per me
nei baleni prolungati dalla nostalgia
ad asciugare insieme straripanti pupille.

I giardini urlano di mille fiori imbalsamati
e profumano di colori artificiali
piangono sotto ai temporali
e muoiono senza farsi male.

Ascoltami generosa creatura
dai risvolti indefiniti
io ti voglio accarezzare ancora come ieri
e assaporarti nell'infinito tuo più vero
non di certo calpestare... nera terra mia.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Salvatore Mercogliano il 26/12/2009 15:55
    molto bella anche se non ho compreso " nera terra mia".
  • giusi boccuni il 26/12/2009 13:24
    molto bella, in questo rapporto intimo e rispettoso verso la propria terra
  • loretta margherita citarei il 26/12/2009 12:55
    molto ben scritta
  • Salvatore Ferranti il 26/12/2009 12:47
    cinque stelle per questa tua poesia e tanti auguri
  • Aedo il 26/12/2009 11:40
    Un dedica alla tua terra espressa con eleganza. Brava!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0