username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'invenzione non si tocca

Il Messico è lontano,
non solo lontano,
ma anche diverso,
fin troppo diverso
dal Messico
che ho creato per me,
perché possa visitarlo di notte,
e goda riscaldandomi al suo sole.
È lo stesso sole che brilla,
ma non nello stesso cielo.
Non ci sono aerei per raggiungerlo,
nessuna scorta,
nessuna guida.
Non si può visitare il pensiero,
farsi scortare sulle coste dell'anima.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 28/12/2009 12:12
    Bella davvero!
  • Kartika Blue il 26/12/2009 17:32
    che bella poesia!! Calda e caraibica!! Sei davvero originale!!
  • Anonimo il 26/12/2009 17:15
    bella..
  • Anonimo il 26/12/2009 16:34
    ad ogni partenza si è soli... il bagaglio non ingombra... il biglietto è molto raro... non è per tutti, solo per le persone che non hanno smesso di sognare... solo per chi ancora non teme di lasciar il proprio bimbo sgambettare nell'universo della fantasia... sulle ali della libertà dell'anima, nella leggerezza di un viaggio di cui il ritorno si vorrebbe sempre ritardare...
    Bellissima, davvero tanto.
  • loretta margherita citarei il 26/12/2009 13:49
    direi che di fantasia ne hai da vendere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0