username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Insonnia

Guardo il soffitto,
non c'è niente se non l'oscurità,
il buio mi angoscia,
tremo, ho freddo
è la mia anima che gela.
Brividi pervadono
il mio corpo
la vita scorre come la pellicola di un film,
passato, presente, futuro,
tutto in un attimo
sconvolge l'anima.
Che male!
Dolore lancinante
che brucia dentro,
le ferite non si rimarginano,
riemergono e trafiggono
come una pugnalata.
Tento di trovare un porto in cui rifugiarmi
ricercando la tanto desiderata felicità,
ma a volte la sofferenza e la tristezza
inebriano la vita
trascinandola nel vortice
di un oceano tempestoso.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anna Maria Russo il 08/07/2010 20:42
    Sai a volte succede qualcosa che non ti aspetti e la tristezza lascia il posto alla felicità tanto attesa
  • lupen Luca il 16/01/2010 23:06
    complimenti!!! molto bella
  • loretta margherita citarei il 28/12/2009 14:49
    piaciuta molto
  • pippi calzelunghe il 28/12/2009 14:22
    bella riflessione, d'altronde l'insonnia è proprio questo, anima in movimento
  • Anonimo il 28/12/2009 13:57
    Triste, maliconica, ma bella poesia, dove nasce la speranza con la ricerca di un porto sicuro al riparo di tutto e da tutti.
    Augurissimi.
  • vasily biserov il 28/12/2009 13:12
    la notte è il momento migliore per pensare, ragionare!
  • Anonimo il 28/12/2009 12:10
    La notte dilata le nostre emozioni quando il sonno non ha pietà di noi... persino il dolore alla fine è gradito... per soddisfare quella voglia che abbiamo di sentire...
    Bella e... sentita!
  • Salvatore Ferranti il 28/12/2009 11:59
    bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0