PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Silenzio

Mi sento sola stasera,
ho provato a dormire
ho provato a non pensare
ho provato di tutto...
ho provato a contare le pecore
ma erano talmente stanche di saltare
che si sono addormentate.
E all'ora mi alzo, senza far rumore
mi dirigo in cucina,
mi scaldo del latte,
mi siedo al tavolo
e rimango ad ascoltare...
Improvvisamente il pianto,
senza un motivo,
lacrime amare scivolano sul viso
e vorrei che qualcuno
mi fosse accanto per asciugarle,
un uomo sincero
un uomo d'amare...
Ma sono da sola ad ascoltare il silenzio
e c'è solo un fazzoletto ad asciugarmi il pianto...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 25/01/2014 08:56
    Piu' che sofferenza una speranza, ed il mio augurio di riyrovare in primis la fiducia in se stessi prima d'iniziate ad attendere il vero grande unico Amore!!!!!!
  • Teresa Tripodi il 30/04/2011 11:57
    hai descritto istanti in una maniera così chiara che sembra quasi di vederli... bella mi piace
  • Giampaolo Angius il 12/02/2008 20:57
    Disarmante, nella sua semplicità mi trasmette un senso di solitudine, ma non so perchè ho la sensazione di percepire anche una speranza. Serene 24 ore
  • laura cuppone il 01/02/2008 17:59
    solitudine.. inganna e fa soffrire..... spero che non sia più così.. un abbraccio.. laura
  • sara rota il 02/07/2007 17:55
    Anche quello dell'amore, come tutti i pianti prima o poi passa, lascando fortunatamente posto ad un bel sorriso...
  • Riccardo Brumana il 21/03/2007 18:39
    mi piace come hai strutturato la poesia ed e forte l'angoscia che trasmette. coraggio non c'è notte che non finisca.
  • miryam maniero il 12/03/2007 15:47
    il bisogno di esprimersi attraverso la scrittura è una sana liberazione che a volte fa davvero un gran bene, mette in circolo quelle belle emozioni e sensazioni che tutti nella quotidianità viviamo... appunto tra alti e bassi della vita...
    un bacio.
  • latima nilfea il 09/03/2007 23:19
    grazie a tutti siete stati davvero splendidi...è solo pura semplicità... un tratto di vita comune, tra alti e bassi... un bacio
  • Valentina La Porta il 27/02/2007 13:52
    Ciao Latima Nilfea... ho letto e riletto... ed è come se ti avessi vista... muta in bianco e nero gridare forte al tuo silenzio.
    A presto, un abbraccio. ( Valentina)
  • Antonino Mirone il 23/02/2007 10:12
    Ciao Latima Ninfea
    Grazie, per avermi messo tra gli amici. Bella la tua poesia, la profondita di un amore si esprime anche con i pianti
    Ciao
  • Ariberto Terragni il 25/11/2006 13:26
    Semplice e profonda, è una narrazione, la cronaca di uno stato d'animo, lo specchio di una ricchezza interiore.
  • giuseppe vietti il 25/11/2006 13:04
    Vi è la sublimazione della solitudine, una sorta di memoria storica dell'abbandono e del disagio esistenziale, con un impianto poetico che ricorda vagamente il Prévert delle " foglie morte ". Il leit motiv è la stanchezza del vissuto che tutto obnubila, esorcizzata a tratti da un'amara e pur consapevole ironia che nasce, forse, dalla speranza di un nuovo orizzonte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0