PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il sole

Il sole
Un disco arancio
Appeso nel cielo
Cartazzucchero
Striato di grigio
Perla che intorno
Prende il colore
Di un girasole vecchio
Mentre la luce
Pian piano
Sbiadisce
Il disco si insanguina
È quello dei vinti
Dei morti di tutte
Le guerre
Sante o profane
Nel nome di un Dio
O del denaro
O della libertà
La luce ormai
È quasi spenta
Per gli occhi
Come gli occhi
Di coloro
Per il cui male
Non esiste cura
Che si chiami fame
O sola paura
La notte avanza
E copre come
Un sudario
Trapunto di stelle
Chi altro sollievo
Non ha
Per placare
La pancia vuota
Od il dolore
Che quella piccola morte
Che chiamiamo sonno.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • ELISA DURANTE il 11/12/2010 17:52
    Una poesia denuncia molto dura. Piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0