username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

È sulo nu riflesso

Stanotte è chistu ciel
na cosa me cunsola,
è a luce e chella stella
ca vive p è st'ammore,

È bella assaje.
me ncanta:
è chiena è sentiment,
è vase, abbracci, core
e pure è pientimient.

Dinte è pensier mieje
ce stanne duje guagliun:
se vonn bben assaje
ma sanne ca nisciun,

dint a' stu munno è merd,
se vota adderet e vede,
capisce finalmente
a causa è chesti pene.

E chistu core nfrant
sta stess mo chiagnenne:
s'accorge ca sta stella
c'ammira stu mument

È o' rifless
e chistu ammore
Ca lascia sulo
nu ricord amar.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 23/04/2010 22:37
    bellissima. la lingua napoletana riesce ad esprimere al meglio i nostri sentimenti. brava
  • Anonimo il 20/04/2010 22:29
    Omaggio alla canzone melodica napoletana. Bella prova. Complimenti per i versi originali.
  • lucia castaldo il 30/12/2009 19:28
    grazie salvatore... mi scuso per il dialetto non scritto bene
  • Salvatore Ferranti il 30/12/2009 17:52
    bella poesia in dialetto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0