username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il respiro del vuoto

I giorni che gli albatros non volano
quando è tutto sospeso
ma non sembra mancare niente,
l'aria rarefatta ed inerte
pare ancora più potente rispetto a quei giorni
quando soffia rabbioso il vento di burrasca
ma mentre il suo esserci
è quasi un invito
a celebrare e danzare con l'esistenza,
quei rari momenti di silenzio
fanno l'occhiolino
a qualcosa di più completo
gli albatros sembrano comprendere
la solennità del momento
ed intonano uno strano canto di ringraziamento.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 18/01/2010 05:34
  • dario caiazzo il 04/01/2010 19:37
    davvero molto bella!!
  • Anonimo il 03/01/2010 13:24
    Bellissima, è come guardare un bel dipinto ed esserci dentro.
  • Adamo Musella il 01/01/2010 15:22
    Quando la ragione viene smascherata, ecco prenderemo realmente il volo, riconoscendo che per andare lonatano basta il cuore e l'immaginazione. Straordinario Giuliano. Un amico, un poeta. un abbracio per questo 2010
  • laura cuppone il 31/12/2009 09:30
    spettacolo
    in anteprima
    assaporato...

    grazie
    augurissimi grande giuliano!!!

    Lau
  • Vincenzo Capitanucci il 31/12/2009 07:48
    Gra Gra Gra Grazie... ah no questi sono i corvi... beh è dalle loro piume nere che spunta l'Alba di un Albatros...
    Bellissima Signor Giuliano... l'occhiolino scopre... nel silenzio... un Piano... più completo...
    Stuzzicante... nella solennità del momento... splende il Sole... dell'identità...
  • Attanasio D'Agostino il 30/12/2009 20:02
    Bella
    Un caro saluto Tanà.
  • Anonimo il 30/12/2009 19:56

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0