username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gran Torino

Note da un piano,
tristi e cadenzate,
a chiudere la storia
sui titoli di coda.

Un auto emblema
di coppia poliziesca,
chiusa in un garage
a custodir frammenti
di memoria,
è ambita preda
di bande di quartiere.

Un gigantesco Clint,
nel finto gesto
di estrarre una pistola,
quasi come Cristo
dona la sua vita
perché altro sangue
non sia sparso
e sia espiata
la sua colpa.

Note da un piano,
tristi e cadenzate,
riecheggiano nel cuore
a scalfire un poco
la mia storia.

 

l'autore Maurizio Cortese ha riportato queste note sull'opera

Scritta dopo la visione dell'omonimo film del grande Clint Eastwood.


1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Patty Portoghese il 02/05/2010 23:04
    Piaciutissima, bravo, ho visto il film, grandioso!
  • Anonimo il 15/02/2010 09:14
    dalla stesura pulita, si legge d'un fiato e dai bellissimi contenuti. piaciuta.
  • Vincenzo Capitanucci il 01/01/2010 01:56
    Molto bella.. toccante... Maurizio... bellissime vibrazioni trasmesse...

    Auguroni... per il Nuovo Anno...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0