accedi   |   crea nuovo account

Chi viene e chi va

Il vecchio...
curvo dagli acciacchi
e dal peso
del sacco che porta

sfiancato
se ne va

in silenzio
senza lamento

lasciando una scia
che sfuma al sorgere
della giovane annata

Bella

profumata

coperta da mille teli di speranza
da mille sogni di vari colori

Vigorosa. gioiosa e canterina
ella s'incammina
fra brindisi e sorrisi

Non sa
della sua sorte

non sa
che l'anno che viene in un anno se ne va.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 17/11/2010 16:56
    molto bella!! davvero!!
  • Antonietta Mennitti il 02/01/2010 17:15
    Auguri Salvatore. Piaciuta!
  • Anna Maria Russo il 02/01/2010 12:40
    molto bella... il vecchio anno che se ne va, arriva il nuovo carico di speranza, ma la sua sorte è la stessa... ogni anno uguale al precedente... almeno per me nulla cambia se non in peggio...
  • Vincenzo Capitanucci il 01/01/2010 10:01
    Molto bella Salvatore... mi ha riportato in mente un racconto tratto... dallo Specchio nello Specchio di Michael Ende... lo Sposo e la Sposa... dove per incontrarsi devono attraversare un deserto... e Lui quando arriva è vecchio curvo... e Lei non lo riconosce... gli offre solo un fiore... e parte a Sua volta nel deserto... piena di gioventù e gioia... alla ricerca di Lui... in una storia senza fine... così passano gli anni...

    Auguroni 2010... che i due zeri... s'incontrino nell'Uno...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0