accedi   |   crea nuovo account

L'uscio segreto

Atlantide
ci guarda
avvicinarci alla Bolla Suprema
planare nell'acqua senz'aria
mentre il gelo
forma stalagmiti
dal tetto alla sabbia
bianca.

Reggi in una mano
come briglie d'un cocchio di coralli
alghe verdastre e fili di cotone
e ti guardo studiando ogni tuo segno
nel silenzio d'ovatta dell'acqua
nel riverbero di stelle
divertite.


Dita intrecciano
parole e sospiri
e combatti il freddo
e lui teme le tue folate di calore
teme
l'acutezza dei tuoi occhi
come messaggeri della notte
pietre attente
ai miei capelli
rossi fuochi
e ai loro voli
danze brucianti.

Lasci tutto al caso
liquido blu profondo
prendi i miei fianchi in una stretta
e il mio sussulto ci fa sorrisi
come di alieni bambini.

Entrambi
decisi nell'intesa
a entrare
nella città perduta
nuotiamo
fino all'ultima soglia
che poi è la prima
senza numero di numeri
e spingiamo insieme la parete
di conchiglia.

L'uscio segreto
s'apre ora lentamente
al sogno
di cristalli di neve
lacrime di sole
nel lago del meriggio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 22/03/2011 22:30
    mi piace veramente tantissimo!!! Meravigliosa, emozionante.
  • Sergio Fravolini il 22/03/2011 12:25
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 13/03/2011 19:14
    Stupenda, un vero perdersi in un abbraccio subblime...
  • mario rossi il 28/12/2010 18:24
    ciao laura, devo subito chiarire che hai ragione tu. Nelle poesie non si deve cercare nulla. Le poesie sono l'esternazione soggetiva di un momento, per cui non c'è nulla da capire... Il mio commento, probabilmente, è nato dalla mia inesperienza... credo di capire che non te la sei presa e ne sono contento, però, se vuoi, possiamo anche discuterne, a me farebbe piacere, ma non sono riuscito a mandarti mail... ti lascio il mio indirizzo, tanto non ci trovo nulla di male... mr51free@libero. it. Grazie a te. mario
  • laura cuppone il 28/12/2010 10:34
    .. mario rossi... potresti elencare le imprecisioni.. potresti scomporre e cercare di far "legare" le parole...
    credo che la poesia, quella vera, non abbia ragioni nè spiegazioni...
    questa non lo é, poesia vera evidentemente, ma forse é solo.. sfogo.. o esercizio.. o desiderio del momento...
    forse sarebbe stato meglio bere una birra anzichè scrivere... lo confesso...

    ma mi intrigano le perplessità...
    se vuoi.. puoi... scrivermi e discuterne...
    grazie!
    Laura
  • mario rossi il 27/12/2010 18:23
    Per quanto mi sia sforzato... mi riesce difficile "legare" le parole di questa poesia... ho letto anche qualche imprecisione letteraria, come anche nei commenti... diciamo che sono un pochino perplesso...
  • ayumi il 13/06/2010 15:16
    wow... la bolla suprema mi ricorda una poesia di Baudelaire e questo rende questo componimento ncor più meraviglioso! ^.^
  • Alessandro Moschini il 18/05/2010 00:44
    Una parola sola... meravigliosa...
  • Cecilia Cirri il 22/03/2010 09:08
    Davvero Molto Brava!
    Mi è piaciuto come hai descritto affondo tutto Ciò!
    Complimenti.
  • Francesco Vitolo il 13/01/2010 10:14
    la tua penna è un magico pennello
    fai apparire dal nulla nelle mente
    scenari fantastici fatti di forme
    che pulsano di vita
    profumi in movimento
    e su questo palcoscenico
    conduci al guinzaglio sentimenti profondi
  • Dolce Sorriso il 07/01/2010 13:48
    eterno amore negli occhi tuoi
    soave leggera follia da sogno...
    sei grande fatina
    tvb
    Anna
  • Anonimo il 05/01/2010 18:28
    Immagini di una danza sognante da uno scenario fantastico
    La tengo,
    è bellissima
  • giuliano paolini il 31/12/2009 16:26
    mah dolce e cara amica non era più semplice o carino un bel t'amo pio bove o e'subito pomeriggio?
    dai che sarà un 2010 di fuoco ti abbraccio con rinnovato affetto.
  • Anonimo il 31/12/2009 14:31
    Carissima Laura, ti Auguro un bellissimo e dolcissimo 2010... bello come le tue poesie, fantastiche in tutti i sensi.. un abbraccio affettuoso Dani
  • Anonimo il 31/12/2009 13:07
    Tesoro
    dentro ai tuoi sogni i miei
    Amo il tuo trascinarmi, in quel mondo fatta di polvere azzurra.
    Amo il tuo sognare ad occhi aperti che alimenta il nostro esserci.
    Sai che il nostro legame ha un senso
    insieme abbiamo trovato senso ai nostri interminabili sogni
    Ti amo sorella adorata e attendo che l'azzurro del 2010 ci regali ancora il dono di stare insieme affaciate allla finestra del nostro mondo.
    Sereno 2010 mia cara amica
    Bellissima poesia, come sempre, d'altronde.
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0