accedi   |   crea nuovo account

Assassini

I giorni procedono, la mia mente non dimentica,
i forni si accendono e io rabbrividisco,
per istanti ho pianto in oppressivi incubi
mentre per tanti uomini la pazzia non ebbe confini.
Come può la specie umana massacrarsi da sola?
Come può una persona uccidere suo fratello?
Ebbene non lo so! Io vivo
ogni secondo della mia vita
in cerca di emozioni
avvertendo inutili e perfette sensazioni
ma sono consapevole di non aver mai intuito
l'anima dell'uomo quanto sia comune, banale e ritrita.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Simone Scienza il 08/01/2010 23:11
    Quando potremo affermare che l'uomo è un animale dal CUORE intelligente, ci uniremo ad ammirare un'alba fatta di nuovi colori
  • Anonimo il 02/01/2010 22:17
    l'uomo non è un animale... magari lo fosse! L'uomo è il mostro nascosto dentro l'ombra dell'ignoranza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0