accedi   |   crea nuovo account

Natale 2009

Se malgrado i debiti
un prevalente ceto medio se la cava,
non ascolta la musica lirica
e fa l'aghiforme con le palle
albero di Natale,
è inutile perder tempo con le rivoluzioni.
Il risentimento è scomodo
come il freddo.
Sul perché del panettone scadente,
che come giusto che sia,
è nella bocca degli incapienti
Babbo Natale
sorride al manganello con lo stipendio
e dice che la giustizia sociale
è un illusione antropomorfa.
Angelo santo
stammi vicino
dammi la mano che sono piccino.
La deflazione dei baci è il natale,
se gli adolescenti sorridono al Natale
è inutile perder tempo con le rivoluzioni.
Quasi tutti i vecchi
da troppo tempo attempati
sorridono della e alla Pasqua
con pensioni e rispetto adeguato.
Buon Natale cari barboni,
carcerati, matti e sfigati
il mondo così com'è
con i suoi facili costumi
abili e belli
vi sta sorridendo.
O stella stellina
che brilli lassù
ravviva il tuo lume che nasce Gesù.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • enrico dignani il 28/06/2011 17:56
    grazie Janco complimenti al tuo commento, bello e lucido. ciao
  • Janco B. il 25/06/2011 23:44
    L'unico, reale termometro del benessere è il grado medio ponderato di disponibilità a fare la rivoluzione. Sì sì, potrebbesi trattare di pace sociale indotta da agiatezza apparente, per carità, da propaganda mediatica, ma alla fine è la panza che comanda. Questo pezzo e la tua produzione in generale ha un grado di sarcasmo e crudezza davvero efficace, compliments (si dice)?
  • loretta margherita citarei il 03/01/2010 13:50
    molto intensa, verità senza ipocrisia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0