PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Caos

perso
nel vento del cuore caldo di novembre
che sibila
sciarade di pensieri

le miei mani non hanno più lacrime
ma solo fame
di angeli distorti e senza forme

assorbimi, dipingimi
fai di me la tua tela affamata
usa i colori che sai
per rendermi la tua musa affannata

in fondo non c'è nulla di male
nel sentirsi tutt'uno col Caos

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • vincent corbo il 27/01/2010 09:41
    Molto interessante, il caos di cui facciamo parte ci abbraccia e noi arrendevoli gli affidiamo il nostro destino.
  • Jurjevic Marina il 27/01/2010 02:17
    Poeta, io ti faccio i miei complimenti più onesti. È tardi, vado a letto. Grazie per avermi regalato qualcosa di magnifico stanotte. A rileggerti, con piacere
    Dolce notte
  • Anonimo il 05/01/2010 10:46
    Le mie mani non hanno più lacrime ma solo fame di angeli distorti e senza forme... molto bella questa terzina che forse è quella che illustra meglio il caos. Ben venga il caos, in certi casi.
  • Anonimo il 03/01/2010 22:01
    ... leggendo questa opera come per incanto ho visto scorrere innanzi a me le immagini del tavolo imbandito del Cappellaio Matto di Alice... piattini, tazzine, teiere... zuccheriere canterine... stoviglie in in fila indiana e in torri infinite in bilico con la fantasia e un pizzico di magia... cosa sarebbe la vita senza il nostro fantasioso caos oggettivo e interiore?... un lungo tavolo... candido tovagliato di lino... posate d'argento... stoviglie profilate d'oro zecchino... una copertina patinata o semplicemente una noiosa utopia... anche il caos è vita... nella giusta misura... entusiasmante vita... appassionante vita dipinta a volte anche da una spennellata d'amore, quello che fa sognare...
    Bella la tua poesia, davvero molto,
  • Antonio Villani il 03/01/2010 16:38
    grazie mille!
  • loretta margherita citarei il 03/01/2010 15:25
    piaciuta anche il disordine ha una sua logica
  • Anonimo il 03/01/2010 15:15
    No non c'è nulla di male, anzi a volte è normale.
    Apprezzata.