accedi   |   crea nuovo account

La bambola

Là fuori esplode il mortaretto
lanciato da cuori esultanti
verso un cielo aggrondato,
plauso di spettatori a teatro e,
si chiude il sipario sull'anno passato.
Io, dentro la mia stanza senza tempo,
supina sul mio letto di solitudine,
cullo il mio dolore... bambina stuprata
che stringe la sua bambola perduta.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Teresa Pisano il 04/01/2010 16:27
    Apprezzo le vostre parole incoraggianti. Grazie di cuore
  • Anonimo il 03/01/2010 23:19
    Bellissima.
  • Anonimo il 03/01/2010 21:44
    una parola amica... comprensione... complicità... quando incombe e prevarica su tutto il dolore... ogni cosa può infastidire... anche l'intenzione migliore... l'unica speranza che venga il giorno in cui si poserà la bambola nella nicchia da dove l'abbiam rispolverata e volgendo lo sguardo oltre la finestra... si possa intravedere una nuova alba... accompagnata dall'arcobaleno...
    Darsi e dare il tempo necessario... l'essere umano ha bisogno di questo... Bella l'opera che hai scritto... entra, arriva a sfiorare l'anima e rimane. un sorriso.
  • Anonimo il 03/01/2010 17:37
    Solitudine, dolore... devi reagire, la vita riserva anche belle sorprese. Guai a chiudersi in se stessi. Voglio regalarti un aforisma che pubblicherò fra qualche giorno..." pensare la propria verità e il primo passo, viverla è il secondo. E vale il doppio."
  • Anonimo il 03/01/2010 15:48
    passato i tempi bui.. risplenderà il sole
  • loretta margherita citarei il 03/01/2010 15:28
    piaciuta molto
  • Anonimo il 03/01/2010 15:13
    Tristi parole, che sento in cuore gonfio di pianto, prego che una luce si accenda e ti indichi il giusto cammino.
    Auguri.