username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

È sera

È sera...
Ricordi sfiorano
i pensieri come un
volo di gabbiani

che s'incrociano e poi
si posano sul cuore,

e dove si smarrisce
l'anima, per cercar riparo
nell'immensa solitudine.

Ed è lì che mi perdo...
In quel silenzio che ricopre
l'alba;

nel suo soffuso velo che
si apre

per librarmi in volo!

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 04/06/2013 12:08
    Un quadretto idilliaco la tua bella poesia che lascia con fiato sospeso,,, in volo.
  • Ugo Mastrogiovanni il 04/01/2010 15:22
    Certo, la solitudine a volte provoca afflizioni inaccertabili, ma è anche vero che spesso il poeta, per meditare, pensare o sognare, ha bisogno della solitudine.
  • loretta margherita citarei il 04/01/2010 14:33
    dolci versi piaciuta
  • Anonimo il 04/01/2010 13:53
    bellissima..
  • Ruben Reversi il 04/01/2010 10:58
    Versi teneri e delicati! Bravissima!
  • Auro Lezzi il 04/01/2010 09:34
    Che sia malinconia.. Tristezza mai.. Il fascino del mare d'inverno..
  • Anonimo il 04/01/2010 09:07
    Anche questa è bella... oggi c'è malinconia, velata tristezza, romanticismo... i miei temi preferiti. A te forse fan bene le poesie sensuali, per la tua poesia preferisco queste. Ma è un mio problema, non tuo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0