PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aspetto un altro giorno ancora

L'ora di ieri è passata
inavvertitamente
Inabissarmi nel ricordo che è vivo in me
inquieta le mie notti solitarie...
Dormo incosciente-
il mio domani non ancora sveglio
ubriaco dei miei sogni mattutini.
Respiro i minuti assenti del tuo arrivo
e la porta del cuore
continua a sbattere
le note del dolore ritrovato...
Cuocio lenta le lacrime sul viso
riscaldata dall'essenza
della loro fragilità.
Aspetto un altro giorno ancora.
Se non ci sei
è perchè non ci sarai
perchè non è questo che vuoi...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/04/2012 16:17
    ... chiusa
    epifanica,
    metafore
    davvero bella,
    complimenti.

12 commenti:

  • Anonimo il 04/03/2011 21:23
    Mi ci rotolo dentro. Quì ti trovo superba lettura.
  • Anonimo il 22/03/2010 02:20
    Questa, senza nulla togliere a tante che ho letto, mi ha lasciato un solco... mi piace per come è scritta... stile semplice che centra l'anima!!!
  • Anonimo il 09/03/2009 12:11
    ... Le tue parole sn luce nell'oscurità della vita... Un abbraccio..

    s. p.
  • Gabriella Brancaleone il 26/11/2007 10:05
    Traspare la speranza di trovare
    un amore non ancora perduto
  • Giovanni Di Girolamo il 22/10/2007 16:25
    Ti ringrazio,
    comunque sono contrario ad ogni forma di giuria!
    @>-*-
  • Argeta Brozi il 21/10/2007 18:22
    Caro Giovanni, mi spiace che tu ti faccia certe opinioni di me (superiorità solo perchè non ti rispondo come un robottino appena mi scrivi, mi sembra un po' forte come parola..)è che sono molto impegnata, non riesco a rispondere sempre a tutti in tempo, se manco in internet per due giorni mi capita a volte di ricevere anche 37 email(e non ti sto parlando della volta record), guarda che è dura, mica facile... che cosa ne penso? Posso risponderti anche se io sono "di parte" e faccio parte della nuova giuria? Se vuoi la mia opinione te la dico: a me piace, ma vorrei che almeno una volta toccasse a tutti questo compito, per mettersi in gioco ma anche per ascoltare la sensibilità dei diversi autori. Ricambio l'abbraccio, argeta.
  • Giovanni Di Girolamo il 17/10/2007 17:06
    Ciao Argeta,
    sei indubbiamente rimasta scottata dal matador di turno!
    Però ti avevo chiesto di esprimere un parere su quella minchiata della giuria "istituita" dal sito... forse hai un complesso di superiorità nei miei riguardi che non ti degni nemmeno di rispondere?
    Un abbraccio sincero,
    Giovanni
  • Argeta Brozi il 15/06/2007 08:40
    Caro deluca, la spiegazione dei voti così bassi è semplice: i miei commenti sinceri mandano in bestia!
    Comunque d'altro canto questa non è una delle mie opere migliori.. grazie del commento!
  • luigi deluca il 14/06/2007 21:17
    non mi spiego la media di voto così bassa, sei forse incappata anche tu nel re degli invidiosi che vota basso perchè disgrafico e dislessico? Comunque anche in questa tua, vedo dolore e solitudine, e spero siano solo "poetici" e non vitali! Gigi
  • Luigi Lucantoni il 20/01/2007 00:06
    Un'insonnia dolcissima. Le cefalee invece sono muse amare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0